Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.giroinfoto.com/home/components/com_k2/models/item.php on line 763

ROSSO MASAI

rosso masai

Perchè il rosso

Di Giancarlo Nitti

MAASAI O MASAI

Il popolo simbolo del Kenya che vive sugli altopiani intorno al confine con la Tanzania.
Gente semi-nomadi, sono in realtà tradizionalmente allevatori transumanti.
I masai parlano il "maa", da cui il nome dell’etnia che è da loro pronunciato maasai.
La lingua appartiene al gruppo delle lingue nilo-sahariane ed è dello stesso ramo delle lingue di popoli nilotici quali i pokot, i dinka ed i nuer.
I masai sono il popolo nilotico che, in Africa, vive più a meridione.
Oggi sono divisi in dodici clan (Keekonyokie, Damat, Purko, Wuasinkishu, Siria, Laitayiok, Loitai, Kisonko, Matapato, Dalalekutuk, Loodokolani e Kaputie, anche se esistono clan minori, spesso citati come sottoclan).

perchè il rosso

Nei tempi remoti, i masai vestivano di pelli, spesso colorate con colori vegetali.
Con l’arrivo dei colonialisti, i masai hanno cambiato il loro modo di vestire acquisendo le tipiche coperte usate per il kilt.

Ora queste coperte chiamate shuka di cotone a quadri con i colori predominanti rosso e nero sono diventate un simbolo del vestire masai.

Le donne preferiscono portare delle tuniche di colore blu, rosso o nero a seconda dello status sociale .
Anche le donne possono portare la shuka, ma è raro vedere questo comportamento.

Entrare in un Villaggio Masai

In Kenya, soprattutto nella zona turistica della costa, non è difficile avvicinarsi ad un villaggio.
Spesso, gli stessi capi villaggio, stringono accordi direttamente con i referenti dei Tour Operator per organizzare gruppi di turisti da portare in visita nelle loro comunità.
Molti villaggi vicini alla zona turistica accolgono i turisti preparando alcune attività da condividere con loro, come l'accensione del fuoco con il legnetto, il tiro con l'arco o la partecipazione alle loro danze etniche, tutto in cambio di una piccola offerta in denaro a volte imposta.
Per molti potrebbe sembrare la solita messa in scena, finta e truffaldina, ma in realtà è la ragione per cui i Masai di quelle zone mantengono ancora vive le loro tradizioni.
Più rari, infatti, sono i villaggi inseriti nella inoltrata savana, nella zona dei grandi parchi come il Masai Mara, Nakuru e Amboseli, fino al confine con l'area insediata dalla tribù dei Turkana, a nord.
In questi villaggi troviamo realtà molto più involute, che sopravvivono con la pastorizia, l'agricoltura e la caccia e che non sono abituati alle visite del turista.
Sta di fatto, che per entrare a contatto con questa cultura bisogna procurarsi una referenza sicura che garantisca per voi.
Consigliamo di visitare un villaggio Masai per l'opportunità di fotografare colori ed espressioni folkloristiche veramente speciali, con il vantaggio della complicità degli abitanti, purchè si rispetti la loro cultura.

vita da maasai

I masai costruiscono case chiamate enkang all'interno di un recinto spinoso per proteggersi dagli animali selvatici e un'altro recinto spinoso per accogliere il bestiame alla sera.
La collocazione delle case è ben definita, a seconda dell'importanza sociale di chi ci abita, la prima casa sulla destra dell’entrata principale, per esempio, sarà la casa del capo famiglia, la seguente quella della prima moglie, e così via.

I figli vivono con la madre fino a circa 5 anni di età, dopo dormono da soli in case separate, mentre l’uomo dorme da solo in un'altra casa e visiterà la moglie quando necessario.
Le singole case sono fatte con sterco mescolato a fango e posto su di una struttura di rami flessibili.
La forma è ovale con l’entrata bassa verso il punto di minor larghezza.
Al suo interno vi sono tre ambienti, con al centro un focolare dove cucinare, in un lato la zona notte e dall’altro lato il letto per i bambini o un piccolo ripostiglio.
L’altezza massima della casa è di circa 1,5 metri.

Altre fotografie e informazioni sulla rivista

VAI ALLA RIVISTA

Ultima modifica il Venerdì, 09 Febbraio 2018 18:08


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.giroinfoto.com/home/templates/jsn_mini2_pro/html/com_k2/templates/default/item.php on line 162

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.